Sunday, July 19, 2015

Sunday, July 19, 2015 2:52 am by M. in , , ,    No comments
A year ago we presented this Italian edition of Wuthering Heights in the MiniMammut collection of the Newton Compton Editors. Now a couple more of Brontë novels are part of the collection:
Jane Eyre
Charlotte Brontë
Newton Compton Editore
ISBN: 978-88-541-7262-3
MiniMammut n. 68, February 2015

Introduction by Giuseppe Lombardo
Translated by  L. Spaventa Filippi
Edizione integrale

Jane Eyre è il capolavoro di Charlotte Brontë, l’affresco vivissimo di un’epoca e di una società, la storia di una proposta d’amore inaccettabile dal punto di vista della morale corrente ma che innesca il tormento della passione e la conseguente repressione. Potente figura femminile, l’eroina del romanzo ha ispirato numerose versioni cinematografiche. Cenerentola priva del candore della fiaba, Jane è la piccola governante che affascina e poi sposa il suo padrone, né bella né attraente secondo i canoni ottocenteschi della femminilità, forse ignara delle arti sottili della seduzione, ma animata da una volontà incrollabile che travolge ogni ostacolo e la preserva immune dalle tentazioni disseminate sull’aspro cammino che conduce alla realizzazione di sé come donna.

Agnes Grey
Anne Brontë
Newton Compton Editore
ISBN: 978-88-541-8086-4
MiniMammut n. 110, May 2015

Introduction and translation by Marisa Sestito
Edizone integrale

Agnes Grey, la protagonista dell’omonimo romanzo del 1847, opera prima e in parte autobiografica di Anne Brontë, fa la governante presso due famiglie della facoltosa borghesia inglese di età vittoriana. La sua famiglia è caduta in disgrazia e prendersi cura dei figli dei ricchi, indisciplinati e viziati, è l’unica scelta rispettabile che la ragazza possa fare per sopravvivere. Con una prosa elegante e scorrevole, la minore delle sorelle Brontë mette a confronto la grettezza della nobiltà dell’epoca, del tutto priva di scrupoli e di valori, e i sani principi morali di una giovane timorata di Dio, che cerca in ogni modo di smascherare il lato oscuro delle persone “perbene”.

0 comments:

Post a Comment